lunedì 22 febbraio 2016

La mia vacanza a Cuba in breve

E' febbraio e il mio primo "viaggione" dell'anno l'ho già fatto.
Dove sono stata??!!! A Cuba!
Devo ammettere che questa volta la scelta della destinazione è stata del mio ragazzo, ma lo ringrazio perchè sono tornata a casa davvero soddisfatta.
Forse è proprio vero che è il momento giusto per visitarla, prima che cambi troppo.
Noi abbiamo avuto poco tempo a disposizione, una sola settimana ma abbiamo cercato di sfruttarla al meglio.
In aeroporto ci attendeva la proprietaria dell'appartamento in cui soggiornavamo a L'Avana e in taxi, dopo circa 20-25 minuti abbiamo raggiunto la nostra meta: Malecon, la zona sul mare.
Premetto che io sono astemia:appena entrati in casa abbiamo avuto giusto il tempo di appoggiare i bagagli che ci sono stati offerti rum e sigaro.
Accoglienza perfetta se non fossero state le 23 circa,provati da un viaggio di più di 9 ore,praticamente a digiuno!!!
L'inizio è stato promettente.
La mattina successiva a bordo di un coco-taxi (un specie di apetto,dove al posto del cassone c'è una specie di grossa palla da bouling che ospita i passeggeri) abbiamo raggiunto il centro de L'Avana e abbiamo iniziato la nostra visita,subito rapiti dalle meravigliose auto anni 50 che invadevano la strada.



Giornata intera alla scoperta della città e sosta in uno dei grandi hotel per prenotare l'escursione per il giorno successivo.
L'indomani infatti a bordo di un pulmino con altre 11 persone siamo partiti alla volta di Vinales per ammirare le meravigliose piantagioni di tabacco,vedere con i nostri occhi come prende forma un sigaro e fare un'escursione - prima a piedi e poi in barca - nelle grotte della zona.



Giusto il tempo di ritornare in città e scoprire che il nostro volo per Cayo Largo sarebbe partito alle 4 del mattino successivo.
Senza perderci d'animo non siamo tornati a casa per niente,siamo rimasti in centro per cena e siamo finiti dentro casa - o meglio nel terrazzo - di una famiglia locale.
Mi sono gustata un'aragosta strepitosa!
Ah giusto, non vi avevo ancora detto che l'aragosta è il piatto tipico e si trova ovunque a prezzi davvero buoni.
Come previsto da programma la sveglia per farci fare l'alzataccia è suonata all'ora prevista  e il nostro passaggio è arrivato puntuale per accompagnarci all'aeroporto  dei voli domestici.
Fortunatamente non abbiamo paura di volare e nemmeno degli aerei piccoli, ma alcuni dei passeggeri del volo non si sono fatti 35 minuti tranquilli: tutt'altro!



Toccata terra di nuovo a Cayo Largo era già tutto organizzato,dopo averci divisi in gruppi in base ai nostri resort ci hanno accompagnato in pullman e da qui è iniziata la vacanza di mare.
Quattro giorni di puro relax nel mare caraibico, con un tempo bellissimo - per fortuna, considerando che le previsioni prima di partire davano sempre brutto tempo -.
Il mio primo compleanno al mare!!!!Che bellezza! :-)
Un giorno abbiamo fatto un'escursione in catamarano, giusto per spezzare un pò: snorkeling, bagni magnifici, visita all'isola delle iguane e cena a base di aragosta al tramonto.....ve lo consiglio davvero.



Come tutte le cose belle, anche questa pace è finita,così in un giorno abbiamo preso sia il volo interno per tornare a L'Avana sia il volo per tornare a casa, intervallati però da un giro in centro con bagagli annessi.
Questo è veramente un brevissimo riassunto,giusto per invogliarvi un pò a scoprire Cuba....presto vi svelerò anche tutti i dettagli.
Al prossimo viaggio,
Viaggiatrice seriale.



Viaggi & natura: come regalare un albero

Buon pomeriggio viaggiatori, come ben sapete per me i soldi meglio spesi sono quelli in viaggi, non c'è ombra di dubbio!
Oggi però voglio parlarvi di una cosa molto carina, che ho trovato per caso.
Se dovete fare un regalo avete sempre l'idea pronta o come me non sapete da che parte iniziare?
L'idea è davvero alternativa:regalare un albero.
Non sto parlando di un albero da acquistare in un vivai,ma online.
Treedom è un progetto davvero interessante che si occupa di riforestare zone che ne hanno davvero bisogno.
Collegandosi al sito potete dare il vostro contributo.
Oltre ad essere una nobile causa, è divertente perchè potete continuamente tenere monitorato il vostro albero e soprattutto è un regalo insolito.



E' come un'adozione a distanza di un albero, con  solo un contributo iniziale.
Dovete solo scegliere la specie e un contadino pianterà l'albero con il vostro nome e se ne prenderà cura; l'albero sarà fotografato e potrete vederlo sul vostro profilo tramite google maps.
Io ad esempio ho utilizzato questo meraviglioso progetto per fare un regalo di San Valentino davvero insolito....al posto di fiori un albero!
C'è quindi la possibilità di farlo anche come regalo, il destinatario riceverà una cartolina con il codice relativo all'albero piantato e potrà seguirlo a suo piacimento.
Sono stata davvero affascinata da questo progetto, se dovete fare un regalo prendetelo in considerazione visto che è anche un modo per aiutare il nostro bellissimo pianeta.
Anche questo è un viaggio:sono volata virtualmente in Camerun per controllare il mio albero! :-)
Al prossimo viaggio,
Viaggiatrice seriale.

sabato 20 febbraio 2016

Ryan Air: voli per Parigi scontati del 25%

Parigi,Parigi...ah mi fa sospirare al solo pensiero.
Tanti di voi ci saranno stati e non vedono l'ora di tornarci, altri invece non hanno ancora avuto la fortuna di visitarla: ho io la soluzione.
La compagnia low cost Ryan Air ha messo in vendita biglietti scontati del 25% per volare a Parigi Beauvais.



Occorre prenotare entro il 21 febbraio 2016 per volare dal 1 marzo al 28 aprile 2016.
Ci sono voli a  meno di 10 €!
Dateci subito un'occhiata...è la volta buona per tornarci!
Per tutti i dettagli consultate il sito.
Alla prossima offerta,
Viaggiatrice seriale.

Alitalia: sconto del 20% su tante destinazioni

Dopo avervi indicato l'offerta di Italo treno, è arrivato il momento di un bel volo.
Alitalia ha lanciato un'interessantissima promozione con uno sconto del 20% sui voli per Italia, Europa, Nord Africa e Israele.



Per accaparrarsi un volo scontato dovete prenotare entro le 23:59 del 22 febbraio 2016 per volare poi dal 1 al 31 maggio 2016.
Consultate il  sito per ottenere il codice sconto.
Alla prossima offerta,
Viaggiatrice seriale.

Con Italo treno 50% di sconto

Buon sabato viaggiatori!
Direi che è il giorno giusto per prenotare un bel viaggetto!
Partiamo dal treno intanto.
Italo treno ha lanciato un'interessante promozione con uno sconto del 50%.



Occorre prenotare entro le 15 del 22 febbraio 2016 per viaggiare poi dal 1 marzo al 21 aprile 2016.
Per ottenere lo sconto basta inserire in fase di prenotazione il codice promozionale "VALIGIE" ed il gioco è fatto.
L'offerta è soggetta a disponibilità
Per tutti i dettagli consultate il sito.
Alla prossima offerta,
Viaggiatrice seriale.

Una mattinata per scoprire Gand

Il Belgio per me è uno scrigno pieno di tesori.
E' piccolo,ma possiede tantissime bellezze...per non parlare poi della vicinanza con altri stati:in un baleno si arriva ad Amsterdam.Parigi,Londra.
Mi ritengo fortunata,una mia cara amica vive lì e ogni tanto mi fa scoprire una nuova chicca.
L'ultima volta sono andata a trovarla per il suo compleanno e anche in quell'occasione ne ho approfittato:è stata la volta di Gand.
Per praticità abbiamo raggiunto la cittadina in treno, così da arrivare subito in centro e non diventare matte per cercare il parcheggio.
Appena uscita dalla stazione credevo di aver sbagliato città e di essere in Olanda:una marea di biciclette parcheggiate attendevano i propri proprietari.

Bici parcheggiate fuori dalla stazione

Stranamente la stazione del treno non si trova in centro,così per raggiungere il fulcro della vita si può fare una bella passeggiata di circa 25 minuti o prendere un bus.
Temerarie abbiamo optato per la prima scelta e passo dopo passo siamo entrate in sintonia con Gand.
Ah, precisiamo subito che Gand e Gent sono la stessa città..cambia solo la lingua! :-)
Diciamo che l'uggiosa mattinata di gennaio non ha proprio reso memorabile la mia visita,di sicuro con un bel sole tutto assume un altro aspetto.
Prima di raggiungere il centro storico si percorre una lunga via pedonale pienissima di negozi di tutti i gusti,giusto per iniziare con un pò di shopping.
La mia visita non è stata dettagliata,non sono entrata in nessun museo ma mi sono limitata ad ammirare la città dall'esterno.
Gli edifici sono davvero caratteristici e delle case si nota solamente la facciata anteriore.



Il mio posto preferito è senza dubbio su uno dei ponti che attraversa il canale, dal quale ammirare il riflesso delle case nell'acqua...davvero romantico.

Casette sul canale

Dovete sapere che Gand ha un glorioso passato industriale, e vantava un grosso porto industriale.
Nella storia di una delle più antiche città del Belgio, hanno grande importanza le gilde, ovvero le corporazioni create per tutelare gli appartenente ad una stessa categoria professionale.
Con il passare del tempo l'attività principale della città si è trasformata, fino a diventare  ai giorni nostri una grande città universitaria; anche per questo motivo i localini carini e i ristoranti non mancano.



Parlando di monumenti, l'attenzione viene catturata senza ombra di dubbio dalle 3 torri che sovrastano la città: quella del Belfort (campanile), quella della Cattedrale di San Bavone e quella della chiesa di San Nicola.
I 3 campanili medievali sono allineati nel centro storico.
Vi consiglio una visita alla Cattedrale di San Bavone, l'edificio religioso principale della città dove non dovete assolutamente perdervi il Polittico dell'Agnello mistico dei fratelli Hubert: per vedere l'originale il biglietto ha un costo di 4 € e gli orari sono ridotti,se non combaciano con la vostra visita potrete comunque ammirare una copia.
Il grande edificio ospita anche una cripta e altre notevoli opere.
Il Belfort invece è considerato uno dei campanili più belli d'Europa ed è il simbolo dell'autonomia e dell'indipendenza di Gand.

Il Belfort

Quasi tutti gli edifici della città delle Fiandre rappresentano una bellissima dimostrazione dello stile gotico.
Vi consiglio di fare una passeggiata fra le vie in acciottolato,magari sbirciando nelle vetrine dei negozi di antiquariato o fermandovi per dare da mangiare alle anatre.
Se anche voi come me amate particolarmente il canale, vi avviso che potreste ammirarlo in condizioni differenti:durante il tramonto con i riflessi dorati delle case, atmosfera romanticissima oppure solcato dalle squadre di studenti che vanno in barca durante il weekend creando un'atmosfera molto più vivace e giocosa.



Anversa e Bruges rubano un pò la scena a Gand, ma se fate un tuor delle Fiandre vi assicuro che vale la pena farci una visita.
Al prossimo viaggio,
Viaggiatrice seriale.


venerdì 19 febbraio 2016

Cosa evitare a L'Avana

Due settimane fa ero ancora in territorio cubano, oggi invece mi ritrovo qui a scrivere qualche consiglio per non farvi commettere errori in un eventuale viaggio alla scoperta di questa bellissima isola.
Diciamo che i miei consigli non sono proprio dei must (solo uno), ma vi agevolerebbero il viaggio.
Come prima cosa parliamo del bagaglio.
In Italia (purtroppo) siamo abituati a delle attese per il ritiro dei bagagli, ma vi assicuro che io non ho mai aspettato tutto quel tempo.
Dopo un volo lungo e stancante si ha solamente voglia di uscire all'aria aperta e invece io sono stata circa un'ora (non sto esagerando) ad attendere il mio bagaglio.
Non so dirvi se sono stata sfortunata io oppure funziona sempre così.
Il colmo è che avevo come bagaglio uno zainone che potevo tranquillamente imbarcare come bagaglio a mano, ma per via dei liquidi ho deciso di mettere in stiva; stessa cosa per il mio ragazzo che viaggiava con un trolley a mano.
Il mio consiglio quindi è di viaggiare con il bagaglio a mano se non vi trattenete per più di una settimana, tanto gli indumenti richiesti sono estivi e non vi richiederanno una super valigia! :-)
Il secondo consiglio riguarda la scoperta de L'Avana.
In linea generale sono contraria ai tour organizzati, ma spesso (soprattutto quando ho davvero poco tempo) cedo al tour in bus della città con l'audioguida.
Quando i tempi sono davvero serrati cerco sempre di "prendere" il più possibile e questa è una soluzione.



Per quanto riguarda L'Avana però secondo me non ne vale la pena, la bellezza della città si trova nella parte vecchia, mentre il bus fa praticamente il giro dei maggiori hotel e arriva fino ad un circo: mi sembra un pò fuori tema.
Il mio consiglio quindi è di evitare il giro in bus.
L'ultimo accorgimento l'avrete già sentito da tantissime persone, ma una volta in più non fa mai male.



Parlando di Cuba inevitabilmente si parla di sigari.
Non comprate mai (soprattutto dai venditori in strada) scatole di sigari già chiuse, potreste pagare una fortuna e ritrovarvi all'interno delle vere e proprie cianfrusaglie.
Decidete che marca comprare,guardate i sigari con i vostri occhi e indicate la scatola che volete, il venditore la chiuderà e vi apporrà il sigillo di garanzia: solo in questo modo potete stare tranquilli.
Ecco tre piccoli accorgimenti che potranno esservi d'aiuto.
Al prossimo viaggio,
Viaggiatrice seriale.


venerdì 12 febbraio 2016

Offerta Meridiana: paghi 1 e parti in 2!

Offertissima della giornata.
In occasione di San Valentino la compagnia aerea Meridiana ha lanciato una bellissima offerta: un 2X1!
Si paga per una sola persona ma si parte in 2!
Le destinazioni sono solo (solo per modo di dire) New York e Santorini...non male direi!
L'offerta è valida su tutte le prenotazioni effettuate entro la mezzanotte del 14 febbraio per volare poi dal 6 aprile al 30 ottobre 2016.



Lo sconto non è cumulabile e nemmeno rimborsabile.
Per maggiori dettagli consultate il sito.
Un bellissimo regalo per il vostro amato!
Alla prossima offerta,
Viaggiatrice seriale.

Italo treno: sconto del 40%

Offerta in arrivo!!!
Ed è sempre l'ormai noto ITALO TRENO il protagonista.
Acquistando un biglietto entro le 13 del 15 febbraio 2016, potrete approfittare di uno sconto del 40% per viaggiare dal 22 febbraio al 9 aprile 2016.
Per ottenere lo sconto è semplicissimo, basta inserire in fase di prenotazione il codice ARIA40 ed il gioco è fatto.



Non dimenticatevi la data di scadenza, mi raccomando.
Per tutti i dettagli consultate il sito.
Alla prossima offerta,
Viaggiatrice seriale.

lunedì 8 febbraio 2016

Cosa sapere prima di partire per Cuba

Cuba è una meta molto ambita e forse adesso lo è ancora di più, per il semplice fatto che la sua autenticità svanirà a poco a poco, per questo sarebbe giusto visitarla il prima possibile.
Per recarsi sull'isola del Che dovete prima conoscere la documentazione richiesta.
Se vi affidate ad un'agenzia viaggi siete liberi da ogni pensiero, se invece siete dei "fai da te" dei viaggi, proprio come me, dovrete muovervi autonomamente.
E' necessaria un'assicurazione sanitaria che potrete stipulare con il vostro assicuratore di fiducia o anche su internet.
E' necessario avere l'indirizzo dell'hotel o casa particular in cui soggiornerete (almeno la prima notte).
E fin qui nulla di troppo complicato direi.
La cosa particolare di Cuba è il visto,ovvero la TARJETA DEL TURISTA (O VISA).
Potete procurarvela tramite un'agenzia viaggi o come ho fato io affidarvi ad un'agenzia online che con un piccolo sovrapprezzo ve la spedirà a casa.
Il visto ha un costo di 25 € ed è necessario, ve lo chiederanno già al momento dell'imbarco, poi una volta arrivati a Cuba ai controlli tratterranno una parte, mentre l'ultima parte dovrà essere consegnata al momento del check-in per il rientro, quindi state attenti a non perderla.



Io sono tornata ieri da Cuba e questa è stata la prassi, poi c'è anche chi dice che si può fare in aeroporto, ma io per non rischiare vi consiglio di muovervi per tempo.
La moneta cubana è il CUC ed è molto difficile prelevare dagli sportelli ATM, quindi dovete portarvi tutti i soldi che ritenete necessari in contanti e cambiarli una volta arrivati sull'isola, o subito in aeroporto o nei vari change.Non potete fare affidamento sulle carte di credito, se non esclusivamente all'interno dei resort.
Fate attenzione perchè i CUC si dividono a loro volta in quelli turistici (1 CUC vale quasi 1 €) e in quelli locali che valgono molto meno;occhio ai resti!
Fatte tutte queste cose siete pronti per partire!!!
Viaggiatrice seriale.

Come utilizzare internet a Cuba

Sono tornata solo ieri da un bellissimo viaggio a Cuba e le cose da raccontarvi sono veramente tante, così ho deciso di iniziare con calma e con un argomento caro a molti:la connessione internet.
Avevo sentito dire che sull'isola era un pò complicato trovare il wi-fi, ma fin quando non ti ci ritrovi in prima persona non riesci a comprendere bene la situazione.
Allora, internet è presente, ma è un pò più complicato connettersi che altrove.
Praticamente nessun edificio possiede un wi-fi gratuito al quale collegarsi, se una persona ha bisogno di internet la deve pagare.
In commercio si acquistano delle specie di schede/ricariche  telefoniche, chiamate TARJETE DE NAVEGACION sulle quali trovate due codici da grattare: uno è per il login e l'altro è la password.
Andate a ricercare la rete wi-fi ed inserite i due codici ed il gioco è fatto.



Le tarjete possono essere da 30 o da 60 minuti (1 e 2 CUP) e non dovete per forza consumare tutto il traffico in un'unica volta.
Se avete intenzione di interrompere la connessione, basta andare su safari e digitare 1.1.1.1, vi uscirà la stessa schermata dell'inizio che vi indicherà quanti minuti avete utilizzato.



A L'avana è facilmente intuibile dove si trovano le aree predisposte, vedrete una moltitudine di persone fuori da un edificio con tablet, cellulari e portatili; nei resort invece molto spesso la zona dedicata è quella della hall.
Devo ammettere che con la scusa della difficile connessione ho diminuito notevolmente l'utilizzo di dispositivi elettronici e mi sono goduta appieno la vacanza, ma è logico che per svariate esigenze in qualche modo è bene potersi connettere.
Adesso che ho rotto il ghiaccio, non mi resta che raccontarvi l'intero viaggio....
Viaggiatrice seriale.

domenica 7 febbraio 2016

Il Carnevale di Venezia

Venezia, Venezia, difficile renderle giustizia con semplici parole, Venezia deve essere vissuta in prima persona per essere compresa.
Oggi però voglio parlarvi di un periodo in particolare, in cui la città risplende particolarmente, in cui è sulla bocca di tutti ed è percorsa da cittadini di tutto il mondo (non che di solito non lo sia, ma molto più del normale), un periodo in cui tutti possono essere diversi dal solito e indossare i panni altrui: Il Carnevale!
Il carnevale ha tradizioni antichissime che rimandano ai culti ancestrali di passaggio dall'inverno alla primavera anche se documenti scritti ci fanno ricollocare questa meravigliosa, in cui per pochissimi giorni l'anno anche i ceti più umili potevano burlarsi pubblicamente dei ricchi indossando una maschera sul volto al 1094. Ebbene si, sono trascorsi più di 900 anni.
Un tempo i veneziani abbandonavano i propri lavori per dedicarsi totalmente ai divertimenti.
La storia del carnevale veneziano è immensa, trova annate di maggiore risalto e altre di minore, ma senza dubbio il secolo che più di ogni altro rese Venezia un luogo dalle infinite suggestioni e patrimonio della fantasia del mondo su il settecento; la città era allora il mondo di Giacomo Casanova, un mondo superficiale, festante e galante.
Col passare degli anni poi prevalse il lato romantico della laguna, facendo diventare Venezia meta di artisti, scrittori, musicisti ed avventurieri....


Potrei stare qui per ore a raccontare i vari periodi storici e i cambiamenti legati ad essi ma il carnevale è sempre restato un punto fermo, tanto da arrivare fino ai giorni nostri. In un certo senso lo spirito carnevalesco non abbandona mai la città
Io sono sempre rimasta affascinata da tutto ciò, così ho voluto testare di persona e vedere l'atmosfera che si respira in queste giornate di festa e devo dire che non sono rimasta affatto delusa.
Bisogna mettere in conto che si avrà a che fare con una quantità di persone indescrivibile, un angolo di pace non si riuscirà a trovare in tutta la città, ma è anche questo il bello.
Io ho trascorso due giorni a venezia, pernottando in un b&b molto vicino a Piazza San Marco, che avendo prenotato per tempo aveva un prezzo più che accessibile.
Scesi dai vaporetti si entra subito nel clima di gran festa, maschere e bellissimi abiti vi circonderanno, non vedrete altro. Sembra quasi di essere tornati indietro nel tempo quando si vedono passeggiare coppie a braccetto che sfoggiano abiti delle migliori sartorie, per non parlare poi delle ingombranti parrucche sia maschili che femminili. In mezzo a tutto ciò però ci sono anche vestiti contemporanei che ci fanno tornare ai nostri giorni.
Solitamente il carnevale dura circa 3 settimane, quest'anno si svolgerà dal giorno  11 al 28 febbraio 2017 e le giornate di particolare interesse sono senza dubbio le domeniche, giorno in cui vengono organizzate le maggiori manifestazioni, come il volo dell'angelo, il concorso della maschera più bella, varie rappresentazioni teatrali e visite guidate.
Sicuramente non è il momento migliore per visitare la città e godere appieno della sua bellezza, ma non è nemmeno impossibile in quanto il tutto si concentra maggiormente in Piazza San Marco, quindi basta allontanarsi leggermente, magari fare un giro in gondola per i suggestivi canali o ammirare il Ponte di Rialto.
La città è talmente bella ed affascinante che in ogni periodo regala momenti indimenticabili.
Il carnevale sicuramente aiuta a sognare un pò!! Secondo me va vissuto almeno una volta nella vita...
Al prossimo viaggio,
Viaggiatrice seriale.


Volotea: voli a partire da 19,99 e a tratta

Altra offerta in arrivo!
Dopo quella di Italo Treno è il momento di cambiare mezzo di trasporto, che ne dite di un bel volo aereo?
La compagnia low cost Volotea ha messo in vendita voli a partire da 19,99 € a tratta tutto incluso, per volare in primavera/estate.



Occorre prenotare entro le 24:00 del 7 febbraio 2016.
Per tutti  i dettagli consultate il sito.
Alla prossima offerta,
Viaggiatrice seriale.

Con Italo Treno sconto del 40%

Buona domenica viaggiatori!
Sono appena tornata da un bellissimo viaggio a Cuba e devo recuperare il tempo perso.
Iniziamo con un'interessante promozione di Italo Treno che consente di ottenere uno sconto del 40% sui prossimi acquisti.



Occorre acquistare entro le 18 del giorno 8 febbraio 2016 per poi viaggiare dal 22 febbraio al 9 aprile 2016; per ottenere lo sconto basta inserire in fase di prenotazione il codice promozionale "VIAGGI40" ed il gioco è fatto.
Per tutti i dettagli consultate il sito.
Alla prossima offerta,
Viaggiatrice seriale.