mercoledì 14 ottobre 2015

Natura allo stato puro: Everglades National Park

"In America lo sai che i coccodrilli vengon fuori dalla doccia?!...."
Non sono impazzita, è solamente il testo di una canzone di Samuele Bersani che stavo ascoltando e come un'illuminazione ho capito che era giunto il momento di parlarvi dei veri coccodrilli (alligatori) che ho incontrato nel Nuovo Mondo.
Dobbiamo spostarci in Florida e più precisamente dobbiamo fare una gita fuori porta partendo da Miami.
Percorrendo un pò di km in direzione sud, ecco l' Everglades National Park, un vero paradiso naturale:pensate che "il fiume d'erba" è l'ultima zona subtropicale incontaminata degli Stati Uniti.



Il parco nazionale è davvero immenso,quindi vi consiglio di fare come me e scegliere un accesso al centro visitatori ed immergervi totalmente nella natura.
La profondità del fiume varia da diversi metri a pochi centimetri, mentre la misura più importante è la larghezza del suo letto,parliamo di diversi km.
Le possibilità per vivere il parco sono molteplici, da un giro in bicicletta ad un giro in autobus per ammirare la flora e la fauna, ma la cosa più bella a mio avviso è senza ombra di dubbio il giro sulla barca a fondo piatto lungo il fiume.



Una volta fatti i biglietti abbiamo atteso il nostro turno e nel giro di pochi minuti siamo saliti a bordo dell'imbarcazione insieme al nostro gruppo, non prima però di aver indossato un paio di tappi per le orecchie.
Ah si, sono fondamentali perchè il rumore della grande elica dell'imbarcazione è fortissimo ed è impossibile stare senza; tranquilli, vi verranno forniti dalla struttura.
Eravamo praticamente solo noi e altre imbarcazioni come la nostra a percorrere il letto del fiume, completamente circondati da una natura imponente.
Diciamo che le mangrovie si sono aggiudicate una bella fetta di territorio, ma si possono ammirare tantissime specie di alberi.
Inutile dire che la nostra attenzione era completamente rivolta verso gli alligatori e devo ammettere che fa un certo senso guardare giù e scorgerli proprio a filo d'acqua e a filo della nostra imbarcazione!!!



Però che meraviglia!
Ad un certo punto ci siamo addentrati in una zona maggiormente ricca di vegetazione e piacevolmente sorpresi abbiamo notato altri animali non acquatici:una specie di orsetti lavatori!
Stavano lì affatto intimoriti e ci guadavano con i loro musetti dolci!Che esperienza.



Lungo il percorso abbiamo incontrato altri animali e diversi specie di uccelli.
Lasciatemelo dire:che figata!
Tornati con i piedi a terra abbiamo fatto un giro della struttura che ospita anche tartarughe,pappagalli e logicamente alligatori.
Se non ricordo male, le Everglades sono l'unico posto in cui convivono pacificamente coccodrilli ed alligatori.
La nostra esperienza naturalistica è durata solamente una giornata perchè eravamo in viaggio e a malincuore abbiamo dovuto riprendere il cammino.



Le tipologie di escursioni all'interno del parco sono tante, quindi è possibile dedicargli più giorni, ma allo stesso tempo è una tappa consigliata anche solo per una gita giornaliera da Miami.
Lasciate per un giorno la spiaggia e dedicatevi al verde, vi assicuro che ne vale la pena.
Al prossimo viaggio,
Viaggiatrice seriale.



2 commenti:

  1. Ci sono stata un paio di volte e le ho vissute in due differenti modi.La prima volta in modo molto turistico, con giretto, spettacolino e tanta delusione. La seconda viaggiando verso Naples, con gente del luogo in modo spettacolare. Le Everglades sono davvero meravigliose: spesso si sbaglia solo punto di vista.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola, io ho fatto un mix delle tue esperienze!Sempre in un viaggio verso Naples, ci siamo imbattuti per caso in un ingresso al centro visitatori e ne abbiamo approfittato.E' stata davvero una bellissima esperienza che porto nel cuore!

      Elimina