venerdì 14 novembre 2014

E' iniziato tutto così: il mio primo viaggio on the road!

Viaggiare fa parte di me, è una cosa a cui non potrei mai rinunciare, mi fa sentire viva e libera.
Ho iniziato piano piano a da quel primo viaggio non mi sono più fermata..... così dicono! :-)
Nel corso degli anni però ho ampliato maggiormente gli orizzonti, ho preso in considerazione diversi tipi di viaggio, anche se ancora mi manca un bel viaggio in solitaria.... non so se ne sono capace, dovrei proprio provarci, chissà, un giorno farò anche quello.
Non so se l'affermazione "ampliare gli orizzonti" vada proprio bene, forse è l'esatto contrario, nel senso che mi sto appassionando molto anche alle meraviglie che ho non lontano da casa, non per forza devo fare almeno 8 ore d'aereo per essere soddisfatta (anche se logicamente questi viaggi non mancano).
Sono del parere che ogni esperienza e ogni luogo visitato ci lascia qualcosa, è sempre un arricchimento anche se, essendo obiettiva, ci sono viaggi che ho apprezzato molto poco e viaggi che ho amato particolarmente.
Al momento non vi dico da chi è occupato il primo gradino del podio, ma vi parlo di un viaggio che rappresenta molto per me, il mio primo viaggio "on the road", dove sono partita con il mio ragazzo alla volta della Florida.



Avevamo già fatto dei viaggetti, nulla in confronto a questo, week-end lunghi in capitali europee al massimo.
Vivere Miami con la sua eccentricità, per poi percorrere miglia e miglia in macchina fino a raggiungere Key West con il suo stile inconfondibile. Toccare con mano il punto più a sud degli USA, il punto più vicino a Cuba per poi ripartire e percorrere la costa ovest fino a Naples dove ho ammirato uno dei tramonti sul mare più belli in assoluto.
Salire ancora verso nord e raggiungere la capitale del divertimento con i suoi tantissimi parchi giochi:Orlando!
Spassarsela un pò lì per poi tornare di nuovo a Miami e goderci gli ultimi giorni di relax al mare.
Si, è stato un viaggio indimenticabile per la bellezza dei luoghi che abbiamo visitato ma soprattutto per il viaggio in sè: è stato il nostro "battesimo" ed essendocela cavata con il noleggio auto, l'autostrada (che non è proprio proprio uguale alla nostra), i vari spostamenti, i vari alloggi ed un incontro ravvicinato con la polizia, abbiamo capito che tutto ciò faceva per noi e che non ci saremmo più fermati! :-)
I modi di viaggiare sono tantissimi e le destinazioni infinite, l'importante è andare.
Al prossimo viaggio,
Viaggiatrice seriale.

PS: mi sono dimenticata una tappa della Florida: le Everglades con le paludi e gli alligatori.
PPS: questo è solo l'itinerario del viaggio, presto vi fornirò tutti i dettagli delle singole tappe.

Nessun commento:

Posta un commento